Ania Tonelli

Ania Tonelli (Ass. Antaluma) conduce i corsi di:  Danza d’Espressione Africana e Medidanza

Ania Tonelli, dopo lo studio della danza moderna e classica, incontra la danza africana nel 1996 a Trieste.

Da allora studia con Manuela Parovel e Donatella Paoli a Trieste, con Luciana Moggio a Trento e con Katina Genero a Legnago. Parallelamente parte per viaggi di approfondimento in Africa occidentale e a Cuba e frequenta numerosi stage in Italia e all’estero con grandi ballerini e coreografi di fama internazionale.

Attratta dalla mescolanza delle diverse forme di espressione artistica, studia danza contemporanea con Antonella Bertoni, Danza Sensibile® con Claude Coldy e partecipa a seminari di pizzica e tamburello, tamburi bassi, capoeira, teatro e danza contemporanea.

Nel 2006 inizia ad insegnare la danza d’espressione africana e nel 2009 è socia fondatrice dell’associazione Anta Luma – casa delle arti.

Lavora tra Verona, il Trentino (Riva del Garda, Rovereto, Pergine Valsugana) e l’Alto Adige (Bolzano), dove tiene corsi di danza afro per adulti e ragazzi, incontri di medidanza, laboratori teorico-pratici di educazione alla pace per bambini e adolescenti.

Nel 2017 fonda la compagnia Sisters Avant di cui è coreografa.

Attualmente iscritta alla Formazione quadriennale in Danza Sensibile® con Claude Coldy, ha precedentemente concluso il Corso biennale di approfondimento di Danza Sensibile®, anatomia funzionale e ascolto sottile con Roberta Claren, Enrico Simonetto, Francesca Mosele.

Nel 2020 conclude la Formazione Africae Mundi – 1º Corso di formazione intensiva teorico/esperienziale sui contenuti storici, filosofici, culturali ed artistici nelle danze di matrice afro condotto da Katina e Bruno Genero.

Pratica e propone le meditazioni attive di Osho e segue un percorso per la propria crescita personale nell’ambito delle Costellazioni Familiari e dello Star Sapphire Energywork con Siddho Marchesi e Anurag Gaeta.

Nel 2021, in seno all’ASI, consegue il diploma nazionale di qualifica tecnica come insegnante rilasciato dal DAAD, Dipartimento Nazionale di danze africane, afro e della diaspora sotto la direzione di Katina e Bruno Genero.