Francesca Mosele

Francesca Mosele conduce i corsi di:

Danza Sensibile

Metodo Reme

Danza Dolce per la terza età

Il Movimento del Respiro

informazioni e iscrizioni: 320 1946130     info@oltredanza.it

Si forma alla danza contemporanea a Milano, Parigi e New York, dove parallelamente si dedica anche allo studio della danza classica. Nella sua formazione incontra lo yoga,  il tai chi chuan metodo Wu, il Pilates e la Gyrokinesis, la danza del ventre, la danza afro e il tango argentino. Da oltre 20 anni approfondisce in particolare il  metodo Feldenkrais, approccio al corpo  che aiuta a riscoprire le radici del movimento e offre numerosi spunti  anche per la danza .

Negli anni ’80 lavora con le Compagnie di Danza Contemporanea Nera Cannella (Milano) e Terra di Danza (Reggio Emilia). Negli stessi anni lavora come mimo-danzatore in diverse produzioni liriche  (Teatro alla Scala, Teatro Regio di Reggio Emilia, Maggio Musicale Fiorentino ed altri).

Nel 1988 fonda insieme a Luciano Padovani la Compagnia Naturalis Labor (Vicenza), per la quale danza e firma le coreografie di diverse produzioni.

Insegna regolarmente danza contemporanea a Verona da oltre 20 anni.
Per lungo tempo lavora con gruppi di bambini utilizzando la Danza Creativa e conduce seminari di Movimento Espressivo nell’ambito di Progetti sulla Salute in Istituti di Scuola Elementare e Superiore.

Diplomata in Danza/ Movimento Terapia presso Art Therapy Italiana (Bologna) con diploma del Goldsmiths’ College di Londra, si occupa per alcuni anni di Disturbi del Comportamento Alimentare, utilizzando la Danzaterapia come strumento per migliorare il rapporto con il corpo in pazienti anoressiche e bulimiche; conduce inoltre gruppi con pazienti psichiatrici, collabora con arteterapeuti e psicoterapeuti interessati ad inserire momenti di Danzaterapia in corsi di formazione e gruppi terapeutici.

Nel 2013 conclude la formazione in Danza Sensibile® con Claude Coldy, ottenendo nel 2014 la Certificazione che la abilita a trasmetterla. Quello con la Danza Sensibile® è un incontro di grande importanza; è l’incontro con una pratica corporea che offre una via verso una presenza più ‘globale e centrata’ nel  corpo; una sorta di ‘meditazione in movimento’ che conduce ad un senso pieno di integrazione mente-corpo. 

Recentemente si è appassionata al Metodo Reme, avendone trovato personalmente grandi benefici,  e ha ottenuto la certificazione per la conduzione di gruppi. Il metodo lavora sull’elasticità muscolare e sullo scioglimento delle tensioni nel corpo, con una modalità originale molto efficace attraverso l’uso di palline associato a  lenti movimenti e respiro.

Dal 2004 è coordinatrice di Oltredanza, che dirige con l’obiettivo di realizzare un progetto che metta al centro di ogni proposta il benessere corporeo, il piacere del movimento e la comunicazione attraverso la danza.